Homeschooling

Thomas Edison era un homeschooler!

Quante volte vi sentite inadeguati nel vostro ruolo di genitore? E’ una sensazione che conosciamo tutti molto bene, soprattutto quando guardiamo i nostri figli: riconosciamo che aiutarli a crescere è un compito davvero grande!

Questa sensazione è amplificata se avete scelto l’educazione parentale perché ci si assume la responsabilità di istruire i nostri figli, in una società che non ammette che ci possano essere scelte diverse e che non rispetta chi decide di percorrere un nuovo sentiero. E’ facile sentirsi il dito puntati addosso al minimo errore, se ad esempio tuo figlio ha dimenticato una tabellina o non ricorda l’Infinito di Giacomo Leopardi.

Sarò in grande di fare homeschooling? Non mi sento all’altezza. Se anche voi lo avete pensato almeno una volta voglio raccontarvi una storia. Tra i tanti homeschooler famosi, sapevate che c’era anche Thomas Edison?

Thomas Edison e la scuola

Thomas Edison ha illuminato il mondo e ci ha lasciato ben 1093 brevetti, ma pochi sanno che lui era un homeschooler. Proprio così, ha studiato con sua madre e sapete perché? Il motivo è che sin da piccolo lui amava sperimentare, e non riusciva a memorizzare tutta la mole di nozioni che la scuola richiedeva. Dopo pochi mesi di scuola fallimentare fu la famiglia ad assumersi l’onere della sua istruzione.

Il piccolo Edison acquisì proprio a casa la maggior parte della sua vasta conoscenza attraverso lo studio e la sperimentazione diretta. Pensate che a 11 anni aveva nella cantina di casa un suo laboratorio di chimica.

Era la madre a rispondere alle sue infinite domande su come funzionano le cose: lasciava spazio alla sua creatività e lo aiutò ad amare la lettura! Edison diventò presto una celebrità, un inventore appassionato ma anche un imprenditore di grande successo, basta pensare che fondò 14 aziende (di cui una è la General Electric). Certo la figura di Edison imprenditore è molto discussa, tuttavia non voglio fermarmi a parlare della sua moralità vorrei parlarvi di lui come genio indiscusso.

E’ famoso un aneddoto, in cui la madre riceve una lettera dalla scuola, la lesse piangendo ad alta voce: “Tuo figlio è un genio. Questa scuola è troppo limitata per lui e non ha insegnanti abbastanza bravi per formarlo. Per favore, fagli tu da insegnante.” Solo dopo il suo successo e la morte della madre, ritrovò per caso la lettera e scoprì che la madre aveva mentito. Nella lettera c’era scritto “Gentile signora, vostro figlio ha lentezza nell’apprendere dovuta ad un ritardo mentale. La preghiamo vivamente di non mandarlo più nella nostra scuola.”

Edison ebbe sempre parole di stima per la sua mamma, trapelava l’affetto per lei. Gli aveva fatto il più grande dono, aveva creduto in lui e gli aveva permesso di trovare la strada per dare il meglio di sé e dimostrare il suo valore. C’è da chiedersi sarebbe Edison diventato il genio che conosciamo se non avesse avuto una persona che credeva in lui?

Quando vi dicono che “non siete in grado di istruire i vostri figli, ricordatevi della madre di Edison. Thomas Edison era un homeschooler, ma non era il solo!

Benefici dell’homeschooling

Scegliere l’educazione parentale in un Paese come il nostro non è facile e non basta raccontare di tanti uomini famosi di oggi e del passato che sono stati istruiti a casa. Siamo nel 2022, negli Usa ci sono oltre 2.5 milioni di homeschoolers e molte università prestigiose nel mondo sono ben liete di accogliere studenti che non sono mai andati a scuola nelle liste dei loro alunni, eppure in Italia se ne parla ancora come di una novità!

Capita praticamente ogni giorno che qualcuno ti chieda come può un bambino socializzare senza scuola. Questo mentre nel mondo ci sono homeschoolers alla terza o quarta generazione! Tutto questo per non parlare di dirigenti e insegnanti che fanno di tutto per ostacolare le famiglie creando problemi burocratici e non solo.

Benefici homeschooling. Edison era un homeschooler

A tutte le mamme che sono indecise vorrei dire: se siete nelle condizioni di poterlo fare perché perdersi un’opportunità di questo tipo?

La paura è legittima e ci aiuta a dare il meglio di noi stessi. Non deve mai però impedirci di vivere la nostra vita al meglio. L’educazione parentale è un’opportunità incredibile per vivere in famiglia l’apprendimento in modo sereno.

Quali sono i benefici per un bambino se la famiglia sceglie l’educazione parentale? Innumerevoli! I bambini apprendono nel rispetto del loro tempi e dei loro ritmi, imparano rispettando sé stessi e le proprie capacità e mantengono viva la curiosità e la voglia di imparare. Molto importante è che l’homeschooling aiuta i vari componenti della famiglia a rinsaldare i rapporti e a capire in modo profondo il valore della famiglia e del rispetto reciproco.

Del resto ogni seme in natura ha dentro di sé tutto quello che gli occorre per germinare, quello che gli manca è il contesto ideale. Una famiglia attenta e premurosa è il posto giusto!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.