24 mesi,  libri per bambini

Libri per la nanna dei bambini: Cucù e Morsicotti

Il libro di cui vi parlo oggi l’ha scelto mio figlio in biblioteca, un giorno qualunque e da allora vuole che glielo legga praticamente ogni volta che è possibile, parlo di Cucù: Di chi è questa Manina? di Cristiana Valentini.

Un libro cartonato ricco d’immagini dai tratti grossi e ben definiti, quindi particolarmente adatti ai bambini più piccoli. Divertenti sono i personaggi che Pepe incontra prima di andare a dormire, da sotto il letto questa misteriosa manina ci costringerà a chiedere alla scimmia, al leone, e ad altri animali “di chi è la manina?”, incoraggiando il gioco tra genitore e figlio.

Se è vero che per il bambino ci possono essere centomila motivi per rimandare il saluto della buonanotte, questo libro ci aiuta ad accogliere il momento della nanna, in modo dolce e sereno vicino al proprio genitore.

A trovare tra gli scaffali della biblioteca il libro Morsicotti di Cristiana Valentini è stato sempre mio figlio, felice di aver riconosciuto il suo personaggio Pepe nella copertina di un nuovo libro.

L’abbiamo letto subito, in biblioteca seduti per terra ed’ è stato di nuovo amore a “prima lettura”.
Morsicotti racconta la storia di un topolino che stuzzica un bambino prima di andare a dormire e tenta di mordicchiare varie parti del corpo, finchè arriva il finale dolcissimo che ci aiuta ad accompagnare a nanna i nostri bambini.
 

Anche questo libro permette d’interagire con i bambini attraverso una storia giocosa fatta di versi e solletico!

Un libro che può aiutare i genitori a giocare, guidandoli passo per passo e insegna a entusiasmarsi con le risate del proprio figlio.

Un gioco che riprende le prime forme di apprendimento dei bambini: il gioco del cucù, del solletico. Giochi senza forme, senza alcuna regola ma che rappresentano il primo approccio di un rapporto giocoso e profondo con i propri genitori.

Un libro che ricorda a noi genitori di continuare a giocare, scherzare e ridere con i nostri bambini. Un rito serale che i bambini aspetteranno con ansia, perché grazie a un libro tra giochi e risate, anche la nanna può diventare un momento piacevole da aspettare e condividere insieme.
E ora….buonanotte!

 

 

    

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *