Classe quarta,  Geografia

Geografia:la cartina d’Italia in 3D

Lo studio della geografia previsto per la classe quarta della scuola primaria, si concentra principalmente sull’Italia e sulla morfologia del nostro territorio.


L’Italia è un paese meraviglioso, completa e varia dal punto di vista territorio: la gran parte della nostra penisola è composta da colline, ma non mancano le montagne e le pianure. Siamo poi per quasi la totalità circondati dal mare, e praticamente ovunque troviamo laghi e fiumi.

Un pò per aiutare nostro figlio a memorizzare la morfologia del territorio italiano, lo abbiamo incoraggiato a realizzare un diorama o modello tridimensionale dell’Italia, e il risultato è stato davvero sorprendente.

E’ la prima volta che mio figlio lavora completamente in autonomia, in genere richiede la mia presenza, aiuto e incoraggiamento. Invece questa volta era deciso e ha lavorato con attenzione e precisione, e io sono felicissima di questo nuovo traguardo che ha superato sotto l’aspetto dell’autonomia.

Realizzare una cartina tridimensionale dell’Italia

Materiale necessario:

  • un cartone resistente per la base
  • farina 
  • sale
  • colori a tempera
  • vernice lucida
  • bordo adesivo colorato per i bordi

Come prima cosa occorre disegnare sul cartone che usiamo come base, la sagoma dell’Italia. Questa è l’occasione ideale per ripassare le varie tipologie di cartine esistenti, le unità di misura e il concetto di scala.
Noi abbiamo stampato la cartina su 6 fogli A4, e poi grazie alla carta copiativa, mio figlio l’ha impressa sulla nostra base.

Una volta pronti i contorni della cartina, ora bisogna passare al riempimento con la pasta di sale.
La mia ricetta è un pò a occhio:

  • due tazze di farina
  • una tazza di sale 
  • una tazza d’acqua

molto importante è lavorare con cura l’impasto finchè non diventa morbido e omogeneo.
A questo punto occorre riempire i confini dell’Italia con la pasta di sale, avendo cura di evidenziare le catene montuose, le zone collinari e le pianure più estese. Utile a tale scopo è avere di fianco una cartina fisica dell’Italia, per poter realizzare un diorama più veritiero possibile.

Una volta completato il lavoro occorre lasciar asciugare la pasta di sale, e per questo ci può volere anche più di un giorno, dipende dalla temperatura e umidità del luogo.
Solo ad asciugatura completata si passa alla verniciatura con colori a tempera. Anche in questo caso è utile seguire le indicazioni di una cartina fisica. Noi abbiamo usato verde per le pianure, grigio per le montagne e marrone per le colline.
Per fissare la vernice, abbiamo completato con un mano di vernice lucida.

Infine abbiamo arricchito la cartina con indicazioni fisiche e politiche dell’Italia: abbiamo ad esempio inserito dettagli come la bandiera italiana , il numero di abitanti delle nostra penisola e dati inerenti la morfologia del territorio.
Infine dei piccoli promemoria inerenti le montagne più alte, le pianure più estese e i fiumi e laghi più grandi.

Realizzare una cartina tridimensionale in pasta di sale è un gioco semplice che stimola l’osservazione e permette di imprimere informazioni importanti su luoghi, nomi e paesaggi del nostro Paese.

Provate con i vostri bambini, e se vi va mandateci i progetti che realizzate, saremo lieti di condividerli sulle nostre pagine Facebook e Instagram.

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *