Antica Cina per bambini: libri e documentari

Nel programma di storia per la classe quarta è previsto un approfondimento sulle prime civiltà, ovviamente la protagonista indiscussa è la mezzaluna fertile, con la Mesopotamia e l'Egitto.

Tuttavia, segni di civiltà molto potenti e influenti vi sono state anche vicino ad altri fiumi nel mondo, e ci riferiamo alla civiltà Cinese, a quella Indo e ai popoli Precolombiani.

La civiltà cinese si sviluppo intorno al 3000 ac vicino al fiume Giallo e successivamente vicino al fiume Azzurro, da allora non ha avuto fine. Quando si parla dell'antica Cina non si può non parlare di una delle più grandi opere della storia, la Muraglia Cinese, una delle sette meraviglie e l'unica costruzione visibile dalla Luna.

Molto interessante è anche approfondire la storia dei soldati di terracotta e la figura dell'imperatore Qin Shi Huangdi. A questo riguardo abbiamo trovato molto interessante il documentario: Cina, costruzione di un Impero di History Channel.

Vi avverto però: una volta visto il documentario dopo vorrete sapere tutto di questo popolo, così forte e potente ma sempre sottomesso al suo Imperatore.

antica cina per bambini scuola primaria


Insieme a mio figlio abbiamo trovato interessanti alcuni libri, ricchi di spunti da poter approfondire la storia dall'Antica Cina alla potenza Cinese di Oggi.
I libri sono adatti per bambini di 9-10 anni.

Impero Cinese e Gli antichi Cinesi

L'impero Cinese di P. Steele e Gli antichi Cinesi di Giovanni Caselli sono due libri molto interessanti perchè forniscono un quadro completo della Cina al tempo degli Imperatori.


Diversi sono gli argomenti trattati, dall'abbigliamento, all'alimentazione ma anche la religione e gli usi di questo popolo così lontano.

impero cinese per bambini

Molti interessati gli spunti laboratoriali che il libro propone ai bambini più intraprendenti. Abbiamo trovato molto importanti anche le foto, ricercate e minuziose descrivono alla perfezione un popolo sempre indaffarato e con tradizioni e abitudini completamente differenti dalla nostra.

Nella Cina di Ch'in Shi Huang

Ch'in Shi Huang è considerato il primo imperatore della Cina, si autoproclamò tale dopo aver riunificato tutti i regni tra il fiume Giallo e il fiume Azzurro, fino ad allora divisi.
Sembra che la stessa parola "Cina" faccia riferimento alla prima parte del nome dell'Imperatore. Come se questo non bastasse, Ch'in Shi Huang fu colui che commissionò l'esercito di terracotta e diede inizio alla colossale costruzione della Grande Muraglia Cinese.

Ancora più misteriosa è la tomba dell'Imperatore, che si trova nelle profondità di una collina nella Cina centrale, in un Mausoleo protetto da mercurio liquido. Una delle poche tombe inviolate al mondo, che permettono all'Imperatore di dormire ancora oggi notti tranquille.

vita in cina sotto gli imperatori

Il libro Nella Cina di Ch'in Shi Huang, narra la storia di come quest'uomo ambizioso divenne Imperatore, ma anche di come era la vita in Cina circa 2000 anni fa, sotto il suo regime.

Io e Mao

Se da un lato i libri che abbiamo trattato finora, rendono chiaramente l'idea degli usi e costumi degli antichi Cinesi, l'albo illustrato Io e Mao permette di fare un viaggio immaginario nella Cina del secolo scorso e vivere sotto il regime di Mao.

MAO  e Cina

Siamo nel 1966 e il protagonista della storia è un bambino, che improvvisamente vede cambiare la realtà intorno a lui. Il mondo che gli era tanto congeniale, improvvisamente si è trasformato: i libri vengono bruciati ed'è permesso leggere solo il libro rosso di Mao, i padri vengono chiamati alle armi e i bambini vengono "educati" all'obbienza e alla lealtà all'Imperatore.

"Io e Mao" parla dell'infanzia dell'autore, Chen Jiang Hong e racconta uno dei periodi più brutti della storia, con gli occhi di un bambino.

Vi lascio con uno spunto di riflessione, senza aggiungere null'altro.


"....Mao è la nostra salvezza. Questa fu la prima frase che la maestra scrisse alla lavagna.
Poi distribuì ad ogni alunno parecchi libri di testo. L'odore di inchiostro fresco mi inebriò: senza dubbio arrivavano direttamente dalla tipografia"










           

Commenti