camper,  Veneto

Treviso, luogo ideale per una vacanza in famiglia

Ci sono vacanze fatte per rilassarsi in famiglia, per estraniarsi dalla quotidianità e concedersi riposo e relax insieme ai propri casi: tutto questo lo abbiamo trovato a Treviso.

treviso in famiglia

Treviso è una bellissima città chiamata anche “piccola Venezia” perchè vive sull’acqua, bagnata da due fiumi il Sile e  il Botteniga (di cui parla Dante nella Divina Commedia).

Il centro storico è circondato da mure medioevali delimitate da un canale a difesa della città.
Siamo arrivati qui a Treviso senza troppe aspettative, una domenica e senza pensarci troppo su siamo andati in centro a passeggiare. Siamo rimasti piacevolmente colpiti dall’ordine e dalla pulizia, ma anche dal fascino gentile e discreto di questa città.

treviso cosa vedere con i bambini

Abbiamo giocato con le papere che camminavano tranquille in piazza dei Signori, sotto i palazzi della Signoria Treviggiana, ci siamo stupiti d’incontrare persone originali che donavano abbracci!!

Il centro storico di Treviso è davvero affascinante, una città d’arte che ti conquista piano piano. Ogni angolo, ogni vicolo è originale e suggestivo: una città tutta da scoprire.

In centro tanti canali, nelle cui acque si rispecchiano le case signorili in stile gotico. Portici, piccoli ponti, ruote di mulino e salici creano angoli davvero caratteristici e unici nel loro genere: ogni foto è da cartolina. In centro una isola, l’Isola della Pescheria dove se siete fortunati, potrete partecipare al tradizionale mercato del pesce.

Una città la cui calma e delicatezza ti entra dentro e ti pervade l’animo, e mi convinco che non a caso Treviso è la città dove nasce il tiramisù e il prosecco!

Un’altra cosa da fare assolutamente a Treviso è andare in bici lungo il Sile.  Il Sile è un fiume di risorgiva, il cui nome vuol dire “silenzioso”, percorrendo la ciclabile che costeggia il fiume, ci si rende conto che il silenzio è rotto solo dal canto degli uccellini.

Eravamo tutti in bici, il sole che ci scaldava e abbiamo fatto davvero molti chilometri, eppure non ne abbiamo sentito il peso, incantati come eravamo dal panorama. Un paesaggio naturale, nel verde in compagnia di cigni, papere e pesci colorati; abbiamo incontrato altre famiglie in bicicletta che come noi, cercavano di rilassarsi lungo le dolci anse del fiume.

Con la bici consigliamo di fare anche la  passeggiata dei Burci, considerata una tra le ciclabili più affascinanti del Veneto. I burci sono delle grosse barche utilizzate per il commercio, oggi ormai estinte e non più in produzione. Il cimitero dei burci è quindi un vero sito archeologico in un contesto naturalistico protetto, in cui è possibile ammirare i resti di queste imbarcazioni un tempo comuni.

Una passeggiata emozionante che ripercorre la storia della città di Treviso ma anche rilassante, perchè, se scegliete un giorno feriale come noi, potreste godere del silenzio che solo la natura dona.

Treviso è una città da visitare a passo lento, per assaporarne l’eleganza e il fascino silenzioso!

8 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *