Cucina

Cuciniamo con i nostri figli

Nei nostri giorni fare i genitori è diventato un mestiere molto arduo, dobbiamo fare i conti con figli che parlano sempre meno con noi, e invece di chiederci consigli trovano più facile parlare con amici o con persone che conoscono da poco tempo.

Si aggiunge il problema dei dispositivi elettronici che portano i nostri figli ad isolarsi in un mondo tecnologico e non reale: soprattutto durante l’adolescenza i loro modi di fare ci rendono nervosi e mettono a dura prova il nostro sistema nervoso!

Queste situazioni possono creare attriti che nel tempo possono creare un divario generazionale e un graduale allontanamento tra genitori e figli.

La domanda è, possiamo utilizzare la cucina per avvicinarci gradualmente alle persone che noi amiamo? Decisamente si!

come coinvolgere adolescenti in cucina

Come coinvolgere i nostri figli in cucina

Come in tutte le cose dobbiamo iniziare in modo graduale,

il mondo della cucina è una fiamma che incomincia a scaldare prima come una candela per poi diventare un grande falò.

Come poter coinvolgere un nostro figlio? Proviamo innanzitutto a cucinargli un piatto che ama in modo particolare, una volta che avrà ristorato la sua anima sarà più propenso a parlare con noi. A quel punto potremmo coinvolgerlo chiedendogli se ha suggerimenti da darci e se, la prossima volta, gli piacerebbe preparare con noi questo piatto magari anche solamente guardando mentre lo prepariamo.

Cucinare con i figli

Durante la preparazione coinvolgiamolo anche solo per preparare piccole cose, come tagliare una cipolla, aprire un barattolo, mettere l’olio nella padella e altre cose semplici da fare, ringraziamolo perché ci fa compagnia e perché sta passando del tempo con noi.

Un suggerimento: se nostro figlio non ama molto le effusioni evitiamo di avere per forza un contatto fisico, se invece gli piace che lo abbracciamo, FACCIAMOLO. Deve essere un momento che lui associa ad un momento piacevole, un momento solo tra di noi.

come coinvolgere i figli

La strada è lunga ma la cucina ci sarà di aiuto, io ci sto provando e sto avendo dei buoni risultati. Di recente sto lasciando i fornelli a mia figlia e il suo coinvolgimento sta crescendo, gli piace sperimentare e mangia con soddisfazione, e cosa importante passiamo del tempo assieme.

cucinare insieme ai bambini

Le ricette? Scegliamo qualcosa che sia semplice, nelle foto ad esempio mia figlia ha lavorato la pasta sfoglia e l’ha condita con del pesto, del sugo, olive, pancetta: è stata bravissima e il risultato è stato eccezionale!

un papà cucina con sua figlia

Utilizziamo la cucina come possibilità per diventare amici dei nostri figli e aiutiamoli ad amare la cucina i risultati saranno sorprendenti, parola di “Un papà tra i fornelli”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *