Spiegare ai bambini come l'uva diventa vino

Dietro un buon bicchiere di vino c'è una lunga storia antica come l'uomo, fatta di persone che hanno imparato a trasformare l'uva nel famoso nettare degli dei!

In questo caldo autunno abbiamo deciso di parlare ai bambini di trasformazioni, e nello specifico di un frutto autunnale, l'uva che si trasforma e diventa vino. Avremmo potuto spiegare le fasi di questo processo con dei disegni, guardando dei video oppure facendoci raccontare nel dettaglio cosa succede dai nonni, ma questa volta abbiamo deciso di vivere di persona il ciclo di lavorazione che subisce il succo d'uva prima di diventare una bevanda alcolica.

processo trasformazione da uva a vino

Dall'uva al vino

Per prima cosa siamo partiti dal conoscere la Vite, questa verde pianta rampicante da cui nasce l'uva bianca o rossa. Una curiosità sulla vite che fa sorridere sempre i bambini? Le foglia di questa pianta si chiamano Pampino!

La vite è una pianta antichissima che venne coltivata dai sumeri, dagli egizi e da tutti i popoli dell'antichità in quanto apprezzavano il vino che ne ricavano. Nel bacino mediterraneo cresce e prospera garantendo la produzione di un vino di grande pregio.

Durante l'anno la vite ha bisogno di essere curata e coccolata nelle varie fasi di crescita, fino a settembre momento in cui avviene la vendemmia. Noi abbiamo vendemmiato a casa della nostra amica Valentina ed'è stata una bellissima giornata di festa.

traformazione da uva a vino

Dopo la vendemmia i bambini mi hanno chiesto: "Come fa l'uva a diventare vino?" Per dare risposta a questa domanda abbiamo deciso di provare a fare a casa il nostro vino, e ci siamo riusciti.
Volete sapere come abbiamo fatto?


Ci siamo portati a casa un po' dell'uva che abbiamo raccolto durante la vendemmia e per prima cosa abbiamo effettuato la sgranatura, l'operazione che separa gli acini dal raspo, un lavoro che piace ai bambini. Successivamente abbiamo pigiato l'uva con le mani in un recipiente: il composto che ne è venuto fuori era un miscuglio di succo, polpa e bucce.

come fare la pigiatura in classe

Ora inizia la parte più divertente del nostro progetto, osservare la fermentazione. Il mosto, il liquido zuccherino ottenuto, grazie a dei batteri detti saccaromiceti fermenta e gli zuccheri si trasformano in alcool, anidride carbonica e altri elementi chimici.


homeschooling da uva a vino

Abbiamo girato ogni giorno il nostro composto e abbiamo notato da subito apparire tante piccole bolle di aria! L'odore era forte e intenso e intorno a noi i moscerini aumentavano, attirati dalla frutta in fermentazione.

processo di trasformazione

Dopo una settimana abbiamo separato le vinacce dal mosto e le abbiamo torchiate per poterne estrarre il succo, dopo aver filtrato il liquido abbiamo ottenuto il nostro bicchiere di vino.
Il sapore è leggermente alcolico e, l'odore sempre intenso e pungente: è pronto per essere imbottigliato!

schede didattiche da uva a vino

Perché fare il vino in casa con i bambini?

Mio padre ha sempre fatto il vino e da bambina ricordo i grandi tini in cantina e l'odore pungente del mosto in fermento che invadeva casa nostra. Ho sempre pensavo fosse un processo lungo e complesso che non avrei mai potuto replicare, perché solo abili mani potevano riuscire nell'impresa.

E' stato mio padre a incoraggiarmi a fare il vino per farci capire che in fondo è un processo naturale in cui l'uomo è spettatore, i veri protagonisti sono esseri invisibili, i microorganismi presenti in natura che trasformano un succo zuccherino in un vino gradevole e saporito.

Durante questo nostro esperimento ero molto euforica, forse più  dei bambini perché non vedevo l'ora di poter assaggiare il vino da noi prodotto, felice di poter assistere ad una vera magia di quelle che solo la Natura riesce a compiere in silenzio e in gran segreto.

Non fate come me, provate senza timori e vi divertirete un mondo!


Commenti