Delta del Po,  Musei per bambini,  Veneto,  Viaggi

10 cose fare con i bambini nel delta del Po in Veneto

Il Po è il fiume più lungo d’Italia che, nasce in Piemonte, bagna tre capoluoghi fra cui Torino e sfocia nel mar Adriatico. Attraversa tutta la pianura Padana a cui da il nome e sfocia con un vasto delta a sei rami. Il fiume più importante in Italia è l’unico con un delta che da vita a una grande riserva naturale.

Il delta del Po, dove il fiume bacia il mare è davvero magico!

Amiamo questo angolo d’Italia perché è ricco di habitat naturali e panorami suggestivi. E’ un territorio molto vasto che ospita tanti animali, soprattutto uccelli oltre che piante e vegetazione caratteristica. Oggi il delta del Po è patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

In questo articolo vogliamo condividere con voi 10 cose da fare se venite nel delta del Po Veneto con i bambini!

1- In barca sul delta del Po con Marino Cacciatori

Il Po è un fiume e come tale il miglior modo per carpirne l’essenza è proprio dall’acqua. Abbiamo deciso di fare un ‘escursione fra i rami del delta del Po per conoscerne meglio gli habitat ma soprattutto per vedere da vicino gli animali che ospita.

Escursioni in barca sul delta del po con i bambini

Nel nostro viaggio ci ha accompagnato Filippo, un ragazzo del gruppo imbarcazioni di Marino Cacciatori. Filippo conosce bene il delta del Po, è legato a questa terra perché anche il suo bisnonno lavorava lungo le sponde del fiume!

E’ stato bello conoscere il fiume dai racconti di chi lo conosce e lo rispetta da tanto tempo. L’escursione è stata coinvolgente e ricca, abbiamo visto da vicino i Cavalieri d’Italia, così buffi per la loro corporatura sbilanciata. Siamo rimasti letteralmente a bocca aperta nel vedere i Cormorani nidificare in gruppo su alberi secchi e infine abbiamo conosciuto le storie di tanti altri animali che vivono nascosti tra queste sponde.

Marino sul delta del Po con i bambini

Decisamente un’esperienza da non perdere! Per tale motivo vi lascio il sito di riferimento www.marinocacciatori.it in modo che potete prenotare per tempo l’escursione che maggiormente vi incuriosisce

2- In e-bike sul delta del Po

Tutto il territorio del Delta del Po è una meta ideale per gli amanti delle due ruote. Ci sono molte strade panoramiche ideali per i ciclisti e perfette per le famiglie con bambini che vogliono vivere un’esperienza a diretto contatto con la natura.

Noi abbiamo scelto di fare un’escursione in e-bike nella Sacca degli Scardovari e precisamente abbiamo percorso l’anello della Donzella per circa 40 km. E’ stata la nostra prima volta con biciclette con la pedalata assistita e devo ammettere che è stata un’esperienza unica e siamo felici di aver potuto assaporare le mille sfumature e i profumi intensi che questo territorio offre.

10 cose da fare nel delta del Po con i bambini

Consiglio un’escursione in e-bike? Decisamente si e per il servizio noleggio i migliori sono proprio loro, www.ebikedeltadelpo.it.

3- Alla scoperta della Sacca degli Scardovari

La Sacca degli Scardovari è decisamente una delle soprese più belle del delta del Po. Un’immensa laguna caratterizzata dalle “cavane” le case dei pescatori che proprio qui allevano vongole, cozze e ostriche.

Un angolo di paradiso fra cielo e terra che regala panorami mozzafiato e che vi consigliamo assolutamente di non perdere, soprattutto al tramonto!

4- L’oasi di Ca’ Mello

L‘Oasi di Cà Mello si trova lungo la Sacca degli Scardovari all’interno del parco regionale del delta del Po e rimane come testimonianza di un delta di altri tempi, quando il ramo del Po di Cà Mello, scorreva sull’isola della Donzella e sfociava nella Sacca degli Scardovari.

Oggi quest’area naturalistica è un grande territorio umido e d’acqua dolce che accoglie molte specie di uccelli che amano i grandi canneti e le piante acquatiche. E’ ideale per escursioni a piedi o in bici, per godere di scenari paesaggistici naturali e per assaporare i suoni della natura.

In quest’area sorge un immenso campo di lavanda, il lavandeto del Polesine che è uno tra i più fotografati d’Italia.

5- La spiaggia Barricata

La prima volta che siamo venuti nel delta del Po in Veneto, siamo arrivati un po’ per caso, del resto non è così che si scoprono le cose più belle? La nostra prima tappa è stata proprio la spiaggia Barricata.

Alla spiaggia Barricata nel delta del Po con i bambini

La spiaggia si trova nel comune di porto Tolle ed è lunga oltre 3 chilometri, un’ isola tra uno dei rami del Po e il mare, fatta di soffice sabbia bianca. Una piccola oasi naturale raggiungibile grazie a un ponte pedonale mobile che permette di attraversare il Po di Tolle!

A noi è piaciuta davvero tanto al punto che appena possibile siamo subito tornati!

6- Il bosco della Mesola con i bambini

Il Bosco della Mesola è un’immensa riserva naturale di circa 1058 ettari che rappresenta uno degli ultimi e meglio conservati residui di bosco che nel Medioevo ricopriva la nostra pianura Padana. Si tratta di antiche foreste che fino a qualche secolo fa si trovavano finanche sulla costa adriatica.

Visitare il bosco della Mesola con i bambini per vedere i cervi. Nel delta del Po

Abbiamo visitato il bosco della Mesola in bici lungo uno dei sentieri indicati, ed è stato incredibile potersi addentrare in una foresta così fitta in pianura. Ancor più emozionante è stato poter vedere da vicino i cervi, protagonisti indiscussi dell’area naturalistica. Il cervo infatti è orginario di questa zona e agli inzia del nostro secolo ha rischiato l’estinzione . Oggi all’interno del parco sono protetti e se ne contano circa 300 esemplari. Oltre i cervi ci sono molti daini, nottole, tassi e uccelli di varie specie.

Un’esperienza emozionante da vivere con i bambini!

7- Abbazia della Pomposa

Per gli amanti dell’arte e della storia, da non perdere l’abbazia di Pomposa. Tra il VI e VII secolo, in pieno Medioevo un gruppo di monaci benedettini decisero di avviare una piccola comunità proprio qui!

Visitare l'Abbazia di Pomposa con i bambini

Le immensi paludi lasciavano poco spazio agli insediamenti umani, per tale motivo questo divenne un luogo di preghiera e meditazione, ideale per un contatto con Dio. Nel 1026 l’abbazia era uno dei più importanti monasteri del centro Italia, meta di eremiti ma anche di Imperatori, nobili, santi e uomini di cultura. Negli anni l’abbazia ha ospitato anche uomini illustri come Dante Alighieri!

Oggi L’abbazia della Pomposa è un importante polo culturale, testimonianza di un glorioso passato che viene raccontato anche grazie agli importanti affreschi e mosaici che qui sono conservati.

Meraviglioso il campanile che si erge per ben 48 metri con tutta la sua bellezza nella verde pianura circostante.

8- Il giardino botanico di Porto Caleri a Rosolina

Il giardino botanico di Porto Caleri si trova nella parte meridionale del litorale di Rosolina. E’ una piccola oasi di pace che offre tranquillità e relax. All’interno dell’area protetta si possono percorrere circa 4 chilometri lungo vari sentieri osservando diversi habitat diversi tra loro come la pineta, le dune ed la battigia.

Diversi sono i punti panoramici presenti nei punti strategici, ma la parte più emozionante è camminare sospesi sull’acqua godendosi la laguna del delta del Po. Un angolo di paradiso per chi ama la natura e vuole respirare a pieni polmoni i profumi del delta del Po.

9- Birdwatching nel delta del Po

Il parco regionale del delta del Po è una grande area protetta del centro Italia e grazie a questo, nei vari habitat che si susseguono trovano rifugio molti uccelli. Molti di questi volatili sono stanziali, altri sono migratori e scelgono questa parte del nostro Paese per mettere al mondo i loro piccoli.

Oggi il delta del Po è una delle mete preferite di fotografi naturalistici e di amanti del birdwatching d’Italia ma anche d’Europa. In quest’area infatti è possibile vedere oltre 370 specie di uccelli di varie specie, un numero incredibile!

Io amo i fenicotteri, e vederli liberi è qualcosa di incredibile! Una grande opportunità per avvicinare con rispetto i nostri bambini agli uccelli che vivono liberi e sensibilizzare il loro cuore su importanti tematiche ecologiche.

L’isola di Albarella

L’isola di Albarella è una delle perle del delta del Po. Una grande isola verde immersa nella laguna dove il Po bacia il mare. L’isola è privata ed è la location ideale per soggiornare e poter visitare la laguna del delta del Po.

Dove dormire per visitare il delta del Po con i bambini

Cosa ho amato di Albarella? La natura incontaminata, gli animali che compaiono all’improvviso senza paura delle persone, le bici al posto delle auto, i suoni naturali che regnano sovrani. Come dimenticare poi le passeggiate in bici su lembi di terra sospesi tra mare e cielo!

Una oasi naturale la cui bellezza è difficile raccontare, ma che ti rimane dentro al punto che non vedi l’ora di tornarci!

L’isola è anche la location perfetta per soggiornare e per poter esplorare il delta del Po in libertà! Questo il sito per maggiori informazioni e prenotazioni www.albarella.it


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.