Perchè abbiamo scelto di fare homeschooling?

Io e mio marito abbiamo entrambi desiderato enormemente i nostri figli, e questo ha inciso su molte scelte che abbiamo fatto. Insieme abbiamo concordato che avrei lasciato il lavoro, e abbiamo scelto di accudire nostro figlio nel mondo più semplice e naturale possibile: con amore ma anche con gentilezza rispetto e dignità.

Abbiamo fatto da subito scelte in controtendenza, perchè eravamo convinti che come una piantina, i bambini hanno bisogno proprio di amore e fiducia da parte dei genitori per crescere sani e forti. Solo dopo abbiamo conosciuto termini come coosleping, babywearing e attachment parenting.

educazione parentale in Italia

Nostro figlio cresceva sereno e ci piaceva vivere insieme, essere una famiglia armoniosa, si avvicinava l'ora di iscriverlo alla Scuola dell'infanzia ma a nessuno dei due piaceva l'idea di affidarlo da lì a poco a cure estranee.

Non sapevamo ancora che la legge consente di poter istruire i propri figli a casa; una sera poi ho letto il post di Claudia Porta nel suo blog la www.lacasanellaprateria.com. Siamo rimasti senza fiato, una grande responsabilità, ma anche tanti privilegi unici: poter crescere i nostri figli e crescere con loro, proseguendo la linea di attachment parenting che avevamo seguito fino ad allora. Iniziamo a documentarci, a chiedere, a leggere libri...non iscriviamo nostro figlio alla scuola dell'infanzia. Da lì la scelta è stata semplice: Grande era un bambino aperto e solare e imparava a ritmi incredibili.

Curioso e interessato, ha sempre nutrito grande curiosità per il mondo intorno a lui, i suoi tanti "perchè" erano per noi una molla motivante a studiare con e per lui.

Così la lettura è entrata a far parte della nostra vita, e ha acceso in noi la voglia di imparare sul mondo intorno a noi. Questa voglia non si saziava con i libri, ma ci ha spinto a guardare il mondo in modo diverso: da tutto si può imparare.

Oggi nostro figlio è iscritto in terza elementare e non ha mai messo piede in una scuola.

Ma cos'è l'homeschooling? E l'Unschooling? ne parleremo a breve in un prossimo post.




Commenti